Nadia’s travels: Miami

dsc_0579

Eccomi a raccontare la seconda parte del mio viaggio estivo: dopo qualche giorno di mare a Turks and Caicos infatti, dovendo fare scalo a Miami, abbiamo deciso di fermarci per qualche giorno per visitarla, visto che io non c’ero mai stata.
Miami mi è piaciuta molto perché pur essendo molto differente dalla California (che ho avuto la fortuna di visitare lo scorso anno) ha in comune due cose che mi fanno impazzire: le palme OVUNQUE e il colori pastellosi. Ho sempre pensato che il mio destino fosse quello di vivere in una città coloratissima (e sono sicura che prima o poi si avvererà questo mio desiderio), per cui questi luoghi hanno un potere attrattivo fortissimo su di me.
Miami l’ho vista come città di mare, ossia sembrava di stare a Rimini ma in realtà eri a Miami (nulla contro a Rimini eh, io adoro la riviera romagnola): abbiamo fatto il bagno nell’oceano che qui è molto caldo e passeggiato sul lungomare su Ocean Drive, la via più famosa di Miami in mezzo al distretto dell’Art Decò, che per la cronaca ho adorato, con i suoi alberghi in stile anni ’20, le insegne tipicamente Art Decò, le macchine vintage.
Un altro quartiere che ho adorato è Wynwood: in passato quartiere malfamato, è stato riqualificato e trasformato in una specie di museo a cielo aperto, nel quale distese di muri coloratissimi si intervallano a gallerie d’arte e negozi di design, insomma pane per i miei denti.
Ora lascio che siano le foto a parlare.

dsc_0535

dsc_0543

dsc_0564

14303806_10210875335663215_1063008051_o

dsc_0577

dsc_0545

dsc_0572

dsc_0593

dsc_0584

dsc_0585

dsc_0597

dsc_0601

14359743_10210875335783218_1421570164_o

2 thoughts on “Nadia’s travels: Miami

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *